Eczema atopico: rimedi naturali per alleviare il prurito

Eczema atopico: rimedi naturali per alleviare il prurito

L’eczema atopico, chiamato anche dermatite, è un’infiammazione cutanea non contagiosa che produce prurito, aree arrossate simili a eruzioni cutanee. Le dermatiti possono diffondersi o peggiorare se si grattano le aree interessate. Graffi o sfregamenti persistenti possono provocare eczema cronico, prurito della pelle, con le sue caratteristiche macchie rosse scure, ispessite e squamose. Queste si verificano su varie parti del corpo come:

  • viso,
  • cuoio capelluto,
  • sui polsi e sulle mani,
  • piega dei gomiti,
  • nella parte posteriore delle ginocchia,
  • e talvolta in altre parti del corpo.

Quali tipi di eczema esistono?

Esistono diversi tipi di dermatiti, alcuni classificati per cause, altri per sintomi specifici. La dermatite atopica è caratterizzata da una ipersensibilità, o reazione allergica, a un alimento, un inalante o un’altra sostanza comune che non dà fastidio alla maggior parte delle persone. Tende ad essere legato ad un fattore genetico, colpendo individui con una storia familiare di febbre da fieno, asma o eczema.

La desquamazione del viso e del cuoio capelluto sono tipiche della dermatite seborroica, mentre la dermatite da contatto produce un’eruzione cutanea acuta locale dopo che una persona sensibile viene a contatto con una sostanza irritante (ad esempio, il nichel in gioielli o la linfa di una foglia di edera velenosa).

Un tipo separato di pelle pruriginosa, la dermatite da stasi, colpisce la parte inferiore delle gambe e le caviglie ed è associata a un’insufficiente circolazione del sangue in quelle aree.

Come si manifesta una dermatite atopica?

  • Macchie di pelle pruriginose, rosse simili a eruzioni cutanee secche, ruvide, squamose o screpolate;
  • Piccole vesciche rosse simili a brufoli;
  • Perdita di liquido, formazione di croste e desquamazione nelle aree colpite;
  • Sfregamento e desquamazione;
  • Macchie di pelle ispessite e secche in casi persistenti;
  • Prurito, gonfiore e infiammazione nella parte inferiore delle gambe e intorno alle caviglie (dermatiti da stasi);

Qual è la causa dell’eczema atopico?

Le allergie sono una causa comune di eczema atopico. Le persone che sono suscettibili tendono ad avere una storia personale o familiare di reazioni allergiche a cibi, pollini, pellicce di animali o altre sostanze. Molte persone con dermatiti hanno anche (o eventualmente sviluppano) febbre da fieno o asma e i loro corpi contengono spesso quantità superiori alla norma di istamina, una sostanza chimica che innesca una reazione di difesa allergica nella pelle quando viene rilasciata.

I sintomi della dermatite possono essere scatenati da alimenti come latte, uova, crostacei, noci, grano, fragole e cioccolato.

Possono anche essere aggravati dal contatto con varie sostanze, tra cui pellicce di animali, allergeni vegetali, come edera velenosa e sommacco velenoso, gioielli contenenti cromo e soprattutto nichel (cinturini per orologi, anelli, orecchini), cosmetici (compreso smalto per unghie), profumi, deodoranti. e antitraspiranti, lozioni da barba e creme per la pelle, diversi tipi di tessuti (in particolare lana e seta), coloranti, lattice e gomma, pelli e detergenti per la casa (compresi i detersivi per piatti e bucato.

Altri fattori associati allo sfogo da dermatite sono l’aria secca, il troppo sole, la fatica, farmaci topici e alcuni tipi come la penicillina, bagni caldi ed esposizione a polvere, polline e peli di animali.

Eczema atopico: trattamento e prevenzione

Oltre ai farmaci, esistono anche creme e unguenti lenitivi possono aiutare a ridurre il prurito lancinante della pelle dell’eczema ed è importante non grattarsi, poiché ciò può peggiorare la condizione. Una varietà di integratori alimentari può anche fornire sollievo.

Come possono aiutare gli integratori a combattere l’eczema

Poiché le persone rispondono in modo diverso agli integratori, molti malati devono provarne diversi prima di trovarne uno (o una buona combinazione) che funzioni bene per loro.

  • L’olio di enotera (in capsule gel morbide o liquido) contiene acidi grassi essenziali che possono aiutare a rivitalizzare la pelle e alleviare il prurito e l’infiammazione. Gli studi hanno dimostrato che le dosi giornaliere raccomandate di olio di enotera possono ridurre la necessità di creme. Le alternative all’olio di enotera sono gli oli di semi di ribes nero e borragine meno costosi.
  • L’olio di semi di lino contiene quantità uguali di acidi grassi essenziali sia omega-3 che omega-6. Questi possono essere utili nel trattamento di qualsiasi condizione allergica cronica, incluso le dermatiti.
  • Gli oli di pesce sono stati testati per alleviare l’eczema cronico in uno studio in doppio cieco. Sembra che agiscano riducendo i livelli di leucotrieni B-4, una sostanza nel corpo coinvolta nell’infiammazione. Mangiare regolarmente pesce d’acqua fredda è la migliore fonte di olio di pesce, ma se non ami il pesce, puoi sempre assumerlo in capsule.
  • L’estratto di semi d’uva è ricco di flavonoidi (sostanze antiossidanti che inibiscono le risposte allergiche dell’organismo). Può aiutare ad alleviare e prevenire le riacutizzazioni cutanee pruriginose di questa malattia.

Redazione

La nostra redazione è formata da specialisti dal mondo del benessere e della salute. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Benessere, Salute e molto altro. Il progetto è gestito da un team di esperti di marketing e comunicazione.