Gestione del dolore: l’esercizio fisico come cura naturale

Gestione del dolore: l’esercizio fisico come cura naturale

Quando ti ritrovi a vivere con il dolore ogni minuto di ogni ora di ogni giorno, il solo alzarsi al mattino può essere estenuante. Quando si fa fatica a ricordare l’ultima volta che non si provava sofferenza, non è insolito che la paura e la depressione prendano piede e ti trascinino in una spirale negativa che lo rende ancora peggiore. Anche nei giorni buoni, fare esercizio può essere l’ultima cosa che si ha voglia di fare e la gestione del dolore diventa davvero difficile.

Ci sono prove, tuttavia, che l’esercizio fisico può essere una delle cose migliori che puoi fare per aiutare a gestire il dolore cronico.  Recenti studi hanno scoperto che l’attività fisica moderata riduce la quantità di dolore che le persone percepiscono, ad esempio, in casi di mal di schiena cronico. Altri studi e rapporti medici hanno confermato che a volte l’attività può fare miracoli. Cerchiamo di approfondire l’argomento.

La relazione tra esercizio e gestione del dolore

Gli esperti hanno suggerito tre possibili ragioni per cui l’esercizio fisico può aiutare nelle gestione del dolore:

  • La prima ha a che fare con le endorfine. Queste sono sostanze chimiche che il corpo produce naturalmente durante l’esercizio, che hanno lo stesso tipo di effetto degli oppiacei come la morfina e la codeina. Le endorfine bloccano effettivamente la percezione di sofferenza e creano una sensazione generale di benessere, che sono entrambe preziose per chi soffre di dolore cronico.
  • Una seconda ragione riguarda i benefici dello sport e di una attività fisica regolare che aiuta a migliorare sia la facilità con cui ci addormentiamo, sia la qualità del nostro riposo una volta fatta. Il dolore può diventare più o meno difficile da affrontare a seconda dei nostri livelli di risorse. La maggior parte dei malati ha difficoltà a dormire quando soffre molto, il che può provocare un’altra spirale negativa. Qualcosa che ci aiuta a dormire meglio, significa più energia e risorse, che a loro volta, ci permettono di affrontare meglio il malessere che proviamo.
  • Un terzo motivo è che l’esercizio aiuta a rilasciare la tensione. La tensione, lo stress e la frustrazione, come può testimoniare chiunque soffra di dolore cronico, possono peggiorare la situazione. Questo significa che tutto ciò che aiuta a rilassare il corpo di solito aiuta anche a ridurre i livelli di malessere. Inoltre il rapporto tra stress e sistema immunitario è ormai una realtà dimostrata per cui chi soffre di ansia cronica risulta anche più vulnerabile alle malattie.

Come aiutarti a gestire il dolore

Naturalmente se si sta sperimentando il dolore cronico la prima cosa da fare è rivolgersi ad un professionista della salute che possa aiutarti (se non lo stai facendo, devi farlo!). In questo articolo non vogliamo in alcun modo sostituire l’esperienza di un medico specializzato nella gestione del dolore cronico, ma vogliamo fornire solo alcuni semplici consigli:

  • Controlla tutti i suggerimenti che ti fornisce il professionista a cui ti sei rivolto e segui le sue raccomandazioni.
  • Se un’attività aumenta i tuoi livelli di dolore cerca di evitarla.
  • L’esercizio fisico può aiutare e il giorno dopo può capitare di avere i muscoli stanchi e leggermente indolenziti. Non va bene provare dolore alle articolazioni o dolore acuto e lancinante durante o dopo l’esercizio, o qualsiasi cosa che peggiori il tuo dolore cronico. Se si verifica uno di questi casi, chiedere consiglio al proprio medico il prima possibile.

Quali sono gli esercizi e gli sport consigliati?

Il tipo di esercizio più benefico dipende molto dall’individuo. Uno dei principi chiave è che l’attività avrà effetti sempre migliori se è qualcosa che piace. Questo è ancora più importante quando si soffre di dolore cronico perché fare qualcosa che non piace tende ad irrigidire i muscoli e può peggiorare la propria condizione.

Per questo motivo può essere utile scegliere un’attività che presenta una buona gamma di esercizi aerobici, di forza e di flessibilità. Tra gli sport più consigliati possiamo trovare ad esempio, il nuoto, il pilates, lo yoga, il tai-chi ma anche semplicemente camminare. Molte di queste discipline hanno anche una grossa componente meditativa che può sicuramente aiutare nella gestione del dolore.

Infine, sii consapevole che l’esercizio sarà più utile se è uno dei tanti strumenti che usi. I farmaci, la dieta, la visualizzazione, il rilassamento, l’agopuntura e il biofeedback hanno tutti dimostrato di avere effetti positivi sul dolore individualmente, ma i migliori effetti sembrano derivare da un approccio multidisciplinare.  

Il dolore cronico è una condizione difficile da sopportare, ma ci sono opzioni disponibili che lo rendono più gestibile.  Fatevi il regalo di essere disposti a provare diverse opzioni fino a trovare la combinazione giusta per voi, e non abbiate paura di chiedere aiuto se ne avete bisogno.

Redazione

La nostra redazione è formata da specialisti dal mondo del benessere e della salute. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Benessere, Salute e molto altro. Il progetto è gestito da un team di esperti di marketing e comunicazione.